Archivio | Senza categoria RSS feed per questa sezione

Berlusconi e la Resistenza dell’Amor perduto

27 mag

Il Foglio

Ci sono storie d’amore in cui, anche quando sai che ormai non c’è più nulla da fare, che i motivi per rimanere insieme mancano mentre quelli per scappare abbondano, alla fine rimani e non scappi. Non ora, non in questo momento. In attesa di chissà quale capovolgimento, in attesa che lui arrivi con le parole che non ti ha mai detto, in attesa di un colpo di teatro che riporti l’armonia perduta.Basta volerlo.

Silvio Berlusconi deve recuperare l’amor perduto dei suoi. (continua…)

Siamo tutti puttane! Intervista a Dagospia

21 mag

Teresa Ciabatti per Dagospia

SIAMO TUTTI PUTTANE! – ANNALISA CHIRICO CONTRO LE ‘’TALEBANE”: “IL BERLUSCONISMO NON T’IMPONE COME VIVERE. IL BOLDRINISMO INVECE SÌ. ALLORA IO DICO: UN CONTO È LA PROSTITUZIONE COATTA, CHE È REATO, UN ALTRO LA PROSTITUZIONE LIBERA. CHE PERMETTE DI GUADAGNARE TANTO IN POCHE ORE DI LAVORO”

Il libro nasce “da un’incazzatura. Ho seguito il processo alle olgettine. E a ogni udienza m’incazzavo di più: quelle ragazze, chiamate in qualità di testimoni, in realtà erano imputate, e non per reati del codice penale, ma per i loro costumi privati. Quelle toghe stavano violando i diritti di quelle donne”…

Teresa Ciabatti per Dagospia

Datemi Annalisa Chirico, anni 27, fisico da modella, pugliese, attuale fidanzata di Chicco Testa, datemela sotto mano, mi basta mezz’ora. E datemi anche il suo libro, – Siamo tutti puttane – Marsilio – preferibilmente in bozze, cosicché io possa stroncarlo con largo anticipo. Datemela, vi prego, giuro che la distruggo.

A cominciare dalla domanda più tendenziosa e volgare:
Perché a ventisette anni sta con un uomo di sessantadue?
Non è l’uomo più vecchio con cui sono stata.

servizio puibblico chirico travaglioSERVIZIO PUBBLICO CHIRICO TRAVAGLIORisponde Annalisa Chirico in carne ossa seduta sul divano di casa mia. È venuta. Senza il minimo timore, si è prestata. E così io capisco che questa non sarà un’intervista facile. Non una vittoria sicura. E se mi fossi letta la biografia della ragazza forse l’avrei capito prima: laureata in scienze politiche alla Luiss, Master in European Studies, biennale in relazioni internazionali, dottorato. Giornalista, scrittrice di Condannati preventivi, e Segreto di stato – Il caso Niccolò Pollari.

Come nasce la sua passione politica?
Da bambina. Me l’ha passata mio padre, socialista craxiano.
Il primo ricordo politico?
La morte di Craxi. Io, undici anni, con papà davanti alla televisione. Lui in lutto che mi spiega che oggi è morto un leader riformista di sinistra. Un capro espiatorio. Io che mi alzo in piedi sul letto e dico: “che schifo, è tutto uno schifo.”

(continua…)

Su La Stampa: ‘Siamo tutti puttane onora le battaglie femministe negli ultimi due secoli’

19 mag

Chirico vs Di Pietro: Un ‘puttano’ spregiudicato

13 mag

A meno di una settimana dall’uscita in libreria, non smette di far discutere il libro ‘Siamo tutti puttane’ (Marsilio) scritto dalla giornalista Annalisa Chirico. Stamattina, ospite del programma ‘L’aria che tira’ su La7, Chirico ha spiegato il senso del suo libro raccontando che avrebbe voluto intervistare Antonio di Pietro, che era pure ospite in studio, in quanto ‘incarnazione del puttano d’Italia’: ‘La determinazione e la spregiudicatezza con cui Di Pietro ha gestito dapprima il suo potere giudiziario in inchieste mediaticamente fragorose e poi la disinvoltura con cui ha dismesso la toga per vestire i panni del leader politico e fondare un partito, andando anche al governo, fanno di lui il puttano d’Italia. Un uomo disposto a tutto. Lo avrei volentieri intervistato per il mio libro’. Dal canto suo, Di Pietro ha ribattuto: ‘Macchè puttano, mi sono fatto un culo così’.

Il video dello scambio Chirico vs Di Pietro:

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/05/13/tv-di-pietro-vs-chirico-io-puttano-ma-se-per-tutta-vita-mi-sono-fatto-culo-cosi/279088/

Al Tempo: A oltre 40 anni dal divorzio la legge penalizza i maschi

13 mag

Il Tempo

di Massimiliano Lenzi

«Siamo tutti puttane», ultimo libro di Annalisa Chirico (edito da Marsilio) è un pamphlet sapido e raro, contro la dittatura del politicamente corretto che domina da anni la nostra quotidianità di italiani. Ma poiché i libri vanno letti e non spiegati, il modo migliore per tirar fuori l’anima di un testo in un articolo di giornale è intervistare chi l’ha scritto. E allora cominciamo.

Chirico, lei scrive che «siamo tutti puttane», non le pare di essere un po’ pessimista?

«L’essere “puttana” significa brigare per guadagnarsi un posto nel mondo. Significa essere intraprendenti, determinati, anche sfrontati per riuscire. È uno stato esistenziale comune a maschi e femmine che rifiutano un approccio fatalistico alla vita. Non c’è nulla di pessimistico, Lei dovrebbe saperlo bene».

A parte le battute, la sua lettura culturale e laica ha scatenato le solite critiche delle donne (ma anche degli uomini) progressisti: come risponde?

«Se sono pronti a lapidare una loro “compagna” come Paola Bacchiddu, si figuri che cosa sono capaci di fare contro una come me che con questo progressismo statalista e moralista non ha mai avuto niente a che fare».

Un donna carina di schiena, Paola Bacchiddu, abbigliata solo in costume e con un bel sedere, che ha aperto un dibattito nella lista Tsipras di cui segue la comunicazione: giusto, sbagliato?

«Io l’ho difesa in ogni occasione dalle sue “compagne de sinistra”. Che dirle? Bacchiddu ha ammesso che a picchiare più duro degli altri sono stati proprio quelli del Pd. La sinistra italiana, nel corso degli ultimi vent’anni, si è convertita al Verbo bindiano/boldriniano. E sa perché?»

Me lo dica lei….

«La sinistra si è illusa di potersi imporre non per quello che faceva ma per ciò che presumeva di essere, moralmente superiore. Ma il primato morale non esiste. E gli elettori glielo hanno dimostrato in questi 20 anni».

continua qui:  http://www.iltempo.it/cultura-spettacoli/2014/05/13/la-sinistra-si-e-illusa-di-essere-moralmente-superiore-1.1249182

Su Dagospia: L’Olgettina è mia e me la gestisco io

10 mag

Dagospia

9 MAG 2014 16:47

L’OLGETTINA È MIA E ME LA GESTISCO IO – IL “FEMMINISMO PRO-PORNO” DI ANNALISA CHIRICO, IN DIFESA DELLE PAPI-GIRL E CONTRO LA DITTATURA DEL “SE NON ORA QUANDO?”

La giornalista, nochè compagna di Chicco Testa, pubblica un libro per combattere “l’ansia moraleggiante sulla vita sessuale di persone libere e consenzienti. Davvero una donzella che fa sfoggio di una borsa firmata mentre avanza con passo felpato su tacco dodici ha bisogno di essere ‘liberata’ dal fallocentrismo?”….

“Il Foglio” pubblica un estratto del libro di Annalisa Chiricho, “Siamo tutti puttane. Contro la dittatura del politicamente corretto”, Marsilio, 286 pagine, 16,50 euro

ANNALISA CHIRICO NELLA PARTE DELLA THATCHERA sentire le paleofemministe, le ragazze di via Olgettina dovrebbero essere liberate dal fallocentrismo imperante che le ha convinte che sia giusto così, che sia normale offrirsi al potente di turno, meglio ancora se presidente del Consiglio (una fortuna che capita a poche). E se invece le ossessionate dal fallo fossero proprio loro, le Guardiane della Repubblica? Davvero una donzella che fa sfoggio di una borsa firmata mentre avanza disinvolta, con passo felpato, su un tacco dodici, ha bisogno di essere “liberata”?

continua qui  http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/olgettina-mia-me-gestisco-io-femminismo-pro-porno-76864.htm

#SiamoTuttiPuttane e femminismo pro sex su Libero

9 mag

Siamo tutti puttane“. Un titolo spiazzante quello che Annalisa Chirico, giornalista e compagna di Chicco Testa, politico di sinistra e dirigente industriale italiano, ha deciso di dare al suo ultimo libro. Ma già se si legge il sotto titolo ci si potrebbe fare un idea del concetto che sta alla base dellla lettura: “Contro la dittatura del politicamente corretto“. Un libro che ha come bersaglio i perbenisti di sinistra e le femministe alla “Se non ora quando”. La Chirico rivendica il sacrosanto diritto di farsi strada nella vita come ognuno può e vuole, e quindi, anche diventando unaputtana. Un femminismo pro sessopro pornopro prostituzione, sia per le donne sia per i maschi. Un dibattito a suo avviso che “ha diviso il Paese tra un popolo di sinistra moralmente irreprensibile e uno di destra, gaglioffo e sciocco”.

continua qui

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/11609923/Pro-porno-e-pro-prostituzione-.html